India – Esempio di progetto

Migliorare le condizioni di vita di 4'000 famiglie di Adivasi

Avendo perso gran parte delle fonti tradizionali di cibo, gli Adivasi finiscono spesso nel circolo vizioso dell’indebitamento cronico. Lo scopo di questo progetto è fare in modo che chi si è indebitato riottenga l’indipendenza economica con le proprie forze. E il processo estinzione dei debiti passa dalla creazione di gruppi di risparmio solidale.

Sacrificio Quaresimale sostiene questo progetto per migliorare le condizioni di vita delle comunità Adivasi, i discendenti di popolazioni originarie che oggi sono fortemente discriminati all’interno della società indiana. In particolare, i beneficiari diretti sono 4’000 famiglie che vivono in 150 località, nei comuni di Sodam, Somala, Penumuru e Peddapanjani nel distretto di Chittoor.

 

L’organizzazione indiana partner per questo progetto è la Society for Rural Resource Improvement (SRRI). Il suo lavoro consiste nel supportare gli Adivasi nell’organizzarsi e nel far valere i loro diritti con i proprietari terrieri e con le autorità locali, così che diventino “attori” del proprio sviluppo. SSRI interviene sulle condizioni che hanno fatto sì che per centinaia di anni, tutta una fascia della popolazione indiana è stata relegata in una posizione insubordinata.

 

Ecco che cosa possiamo fare anche grazie al suo aiuto:

  • accompagnare le famiglie nella creazione e nella gestione di gruppi di risparmio solidale, che permettono loro di estinguere i debiti con gli usurai e di non contrarne altri:
  • rendere le famiglie in grado di ottenere il titolo di proprietà della terra che coltivano;
  • promuovere l’utilizzo di sementi e tecniche agricole tradizionali;
  • rendere consapevoli gli Adivasi dei loro diritti costituzionali con una formazione adeguata;
  • permettere agli Adivasi di ritrovare il legame con la loro l’identità religiosa e culturale tradizionale.

 

Quando i più vulnerabili vengono danneggiati ancora

 

Negli anni ’70, è entrato in vigore in India il Wildlife Protection Act, ovvero una legge per la protezione delle foreste e la conservazione della biodiversità, grazie alla quale l’India ha creato molte riserve naturali. Per gli Adivasi Yanadi del distretto di Chittoor che da centinaia di anni vivevano nelle e delle foreste, questa misura ambientalista ha avuto gravi conseguenze. Cacciati dalle foreste hanno dovuto stabilirsi nei paesi vicini, perdendo così le loro case e i loro mezzi primari di sussistenza. La loro autonomia alimentare, derivante dalla raccolta dei prodotti delle foreste, si è fortemente ridotta costringendo i più a lavorare alla giornata nei campi dei grandi proprietari terrieri e anche a contrarre debiti con gli usurai.

 

Inoltre anche in India l’interesse dello Stato e di imprese estere per lo sfruttamento delle risorse naturali incrementa il valore della terra. Così per gli Adivasi è sempre più difficile ottenere terreni e accedere alle foreste per la raccolta di bacche, frutta, noci, funghi, radici ed erbe medicinali. Queste difficoltà si sommano a quelle legate alla forte discriminazione sociale di cui ancora sono oggetto: il negato accesso all’educazione pubblica per i figli o la negazione della loro spiritualità tradizionale, sono due esempi.

Spenden Sie jetzt für unsere Projekte in Indien

1

Scelta dell’importo

Scelga l’importo desiderato

Tutti i documenti relativi a India si trovano qui:

Documenti

altri progetti

Città e comuni svizzeri a favore del commercio equo

Fair Trade Town è un riconoscimento per le città e i comuni

Di più

Un turismo di cui beneficiano anche gli indigeni

Un gruppo di lavoro per un cambiamento di attitudine

Di più

Produzione di vestiti sicura e sostenibile

Le condizioni di lavoro devono essere migliorate

Di più

RD del Congo –
  Esempio di progetto

Formazione di laici all’animazione pastorale e in tecniche agricole e introduzione alle loro attività sul terreno

Di più

Sudafrica –
 Esempio di progetto 1

Oltre il 60 per cento della popolazione vive al di sotto del minimo esistenziale.

Di più
Workshop

Colombia –
 Esempio di progetto 1

Assumersi la responsabilità e segnalare le violazioni

Di più

Sudafrica –
 Esempio di progetto

Salari giusti e buone condizioni di lavoro nei vigneti e nelle piantagioni

Di più

RD del Congo –
 Esempio di progetto 2

Riuscire a vivere in modo più sano e autodeterminato

Di più

Colombia –
 Esempio di progetto

Scuola dell’acqua: per un accesso sicuro a questa risorsa

Di più

Nepal –
 Esempio di progetto 1

Imparare a rivendicare i propri diritti

Di più

Laos –
 Esempio di progetto

Programma per promuovere la sicurezza alimentare e la salute di donne e bambini

Di più
Frau und Mann in einer Baumschule

Haiti –
 Esempio di progetto 1

Promuovere le pari opportunità
 

Di più

Brasile –
 Esempio di progetto

Il diritto di respirare aria pulita e vivere bene a Rio de Janeiro

Di più

Brasile –
 Esempio di progetto

Terra, diritti e dignità nel Tocantins

Di più

Filippine –
 Esempio di progetto 1

Garantire il sostentamento delle famiglie di pescatori e pescatrici

Di più

Nepal –
 Esempio di progetto 2

Più giustizia e istruzione
 

Di più

Filippine –
 Esempio di progetto

Rafforzare la coesione sociale per convivere con la miniera di Tampakan

Di più

Senegal –
 Esempio di progetto 1

Uscire dal circolo vizioso di povertà e indebitamento

Di più

Madagascar –
 Esempio di progetto

Tsino Aina Menabe: le famiglie si liberano dalla schiavitù del debito e migliorano la loro situazione sul piano individuale e collettivo

Di più

Burkina Faso –
 Esempio di progetto 2

Sfruttare il terreno da pascolo in modo sostenibile e pacifico

Di più