Materie prime e diritti umani

Le materie prime sono il motore dell’attuale modello economico: carbone per l’elettricità, palma da olio per l’industria alimentare, coltan per i telefonini, rame per le automobili, diesel per i voli in aereo. Lo sfruttamento delle risorse naturali avviene sempre più velocemente e a discapito delle popolazioni locali che sono letteralmente saccheggiate.

 

La relazione tra produzione di materie prime e Diritti umani è conflittuale. Spesso infatti ci sono intere comunità di persone che sono private della loro terra a causa dell’estrazione di oro, rame o carbone. Come per esempio in Burkina Faso dove  l’apertura di tre miniere d’oro è stata all’origine dello sfratto dalle loro case di 14 000 persone. Esse hanno perso tutto: i campi che coltivavano, i pascoli delle bestie, le fonti d’acqua.

 

Le comunità sono raramente coinvolte nelle decisioni sui grandi progetti, malgrado il fatto che li concernono da vicino. Infatti sono loro a subire conseguenze negative sul piano sociale, ambientale ed economico. In particolare le donne: essendo responsabilità della cura dei figli e del buon funzionamento domestico, dipendono fortemente dall’accesso all’acqua, alla legna da ardere e agli orti. 

 

Richiamare all’ordine governi e imprese

 

Sacrificio Quaresimale promuove un modello economico più equo. Mettiamo in risalto le esigenze delle comunità locali e sosteniamo le organizzazioni della società civile che non indietreggiano di fronte alla distruzione delle basi vitali e affrontano le imprese internazionali attive nel settore delle materie prime.

 

Con organizzazioni locali della società civile, Sacrificio Quaresimale aiuta donne e uomini organizzati in comunità a far valere i loro diritti. Siamo del parere che imprese e governi debbano assumersi le loro responsabilità per ciò che avviene alle persone e all’ambiente. In Svizzera e a livello internazionale difendiamo i Diritti umani e assumiamo un ruolo attivo in iniziative volte a sviluppare soluzioni sostenibili.

foto-locandina-manno-film-mondo

A “Manno Film Mondo” proiettori puntati sulla Repubblica Democratica del Congo

23.02.2018

Un ricco programma attende gli spettatori: dalle pellicole in prima visione ticinese, alla tavola rotonda con ospiti d’eccezione fra cui Dick Marty, fino alla musica e al cibo tipico. Da n…

holcim

Lavoro minorile: LafargeHolcim abbandona le sue vittime

08.05.2018

A due anni dallo scoppio dello scandalo in Uganda, LafargeHolcim e i suoi fornitori non si assumono le loro responsabilità. Ciò dimostra l'urgenza dell'Inizia…

fb_seagate_wuxi_china_factory_tour_c-electronics-watch-1024x535

Da Apple a Huawei: i profitti prevalgono sul diritto del lavoro

21.11.2017

Diritti umani e ambiente sono rispettati nella produzione di smartphone e computer? Ecco quello che è utile sapere prima di procedere all'acquisto.

Agisca con noi in difesa dei Diritti umani.

1

Scelta dell’importo

Scelga l’importo desiderato

Doro Winkler
Doro Winkler

Programmi internazionali
Materie prime e Diritti umani
41 41 227 59 94
winkler@fastenopfer.ch

In Defence of Life (A difesa della vita)

Il documentario (in inglese) mostra gli sforzi e i successi di quattro comunità che si sono ribellate contro giganteschi progetti minerari in Colombia, nelle Filippine, in Sudafrica e in Romania.

Studi relativi a Materie prime e Diritti umani

Sintesi

Share This