Sudafrica

Unire le forze per avere cibo a sufficienza e un lavoro dignitoso

La politica economica neoliberale del Sudafrica favorisce il dumping salariale e incrementa il numero delle persone disoccupate. Le famiglie si impoveriscono e non possono più comperare nemmeno cibo o medicine. Perciò Sacrifico Quaresimale realizza progetti concreti che migliorano sensibilmente la loro condizione di vita.

I progetti di Sacrificio Quaresimale, coinvolgono famiglie che vivono nella precarietà. Abitano sui terreni di grandi imprese agricole, lavorando in condizioni simili alla schiavitù e alla mercé di sfratti repentini. Oppure in baraccopoli coltivando piccole parcelle di terra o semplici orti, per soddisfare il loro fabbisogno. Il più delle volte si tratta di donne sole, vittime di violenza o lasciate indietro da uomini partiti alla ricerca di lavoro. Donne che spesso si fanno carico oltre che dei figli anche di nipoti e ….

 

Molti progetti puntano quindi sulla formazione agro ecologica a livello familiare che permette di produrre ortaggi più nutrienti, di ottenere raccolti più abbondanti così che con la vendita delle eccedenze si crei anche un piccolo reddito. Si concretizza quindi una vera alternativa al lavoro da braccianti per la produzione di arance o altri frutti tropicali e di vino destinati all’esportazione.

 

Porre fine al circolo vizioso in cui si rincorrono povertà e violenza

 

In un paese dove le ricchezze del sottosuolo come diamanti, carbone e oro solleticano l’appetito delle imprese minerarie, il diritto di vivere e coltivare la terra e il diritto di beneficiare di un ambiente pulito sono costantemente messi in questione. Perciò alcune organizzazioni partner di Sacrificio Quaresimale in Sudafrica sono attive in questo ambito e aiutano chi ha perso la casa o la parcella di terreno che coltivava a ritrovarle altrove e perfino a ottenerne il titolo fondiario.

 

In tutti i progetti Sacrificio Quaresimale promuove le pari opportunità. Anche in Sudafrica la violenza sulle donne è frutto della povertà dei nuclei familliari e del ruolo di subordinazione che gli uomini assumono nelle piantagioni e nelle miniere. Ma è anche un fatto culturale e l’esperienza insegna che la promozione delle pari opportunità deve essere attivamente sostenuta se si vuole costruire una società in cui la donna non sia più l’anello più debole.

 

Ecco che cosa possiamo fare anche grazie al Suo aiuto:

  • dare l’opportunità a 10’000 donne e 3’000 uomini di coltivare meglio, ottenendo raccolti più cospicui e prodotti qualitativamente superiori;
  • informare anche le persone più povere sui diritti che li concernono e accompagnarli fino a ottenere servizi di base come elettricità, acqua potabile e scuole per i figli.

SudafricaSperanza di vitaMortalità infantileAlfabetizzazioneReddito interno lordo pro capiteSuperficie nazionale
56 anni4.5 %93.7 %7 190 US-$1.22 Mio. km²
83 anni0.43 %99.6 %82 430 US-$41 285 km²
Sudafrica
Speranza di vita56 anni83 anni
Mortalità infantile4.5 %0.43 %
Alfabetizzazione93.7 %99.6 %
Reddito interno lordo pro capite7 190 US-$82 430 US-$
Superficie nazionale1.22 Mio. km²41 285 km²

Progetti in Sudafrica

Sudafrica –
 Esempio di progetto 1

Oltre il 60 per cento della popolazione vive al di sotto del minimo esistenziale.

Di più

Sudafrica –
 Esempio di progetto

Salari giusti e buone condizioni di lavoro nei vigneti e nelle piantagioni

Di più

Programma nazionale Sudafrica

Claudia Fuhrer
Claudia Fuhrer

Responsabile programma Sudafrica e sovranità alimentare

Mail
Mervyn Abrahams
PACSA Consultancy

Coordinazione

Thulas Ndlovu
PACSA Consultancy

Coordinazione

Tutti i documenti relativi a Sudafrica si trovano

qui

Sostenga le persone in Sudafrica

1

Scelta dell’importo

Scelga l’importo desiderato