India

Liberarsi con le proprie forze dai debiti e dalla dipendenza

Mentre il governo indiano attua politiche di sviluppo che vanno a scapito dei poveri e dell’ambiente naturale, Sacrificio Quaresimale s’impegna a favore delle popolazioni svantaggiate degli Adivasi e dei Dalit.

Privati dei loro mezzi di sussistenza, innumerevoli Adivasi (le popolazioni autoctone dell’India) e Dalit (ovvero i fuori casta) in India si guadagnano un’esistenza ai margini della società, in una condizione simile alla schiavitù che li lega ai grandi proprietari terrieri, ai commercianti e agli usurai. Per sopravvivere contraggono prestiti presso rappresentanti delle fasce più agiate della società, lasciandoli nella miseria, senza prospettive se non quella di emigrare; le donne soffrono per la discriminazione e la violenza di genere. Preoccupante è inoltre il restringimento dello spazio d’azione della società civile, con i media, gli attivisti dei diritti umani e le organizzazioni non governative ripetutamente perseguitati con accuse arbitrarie di messa in pericolo dello Stato. L’India sta attualmente soffrendo molto per la pandemia di Covid-19.

Riduzione del debito e sicurezza dei mezzi di sussistenza a lungo termine

Nei progetti realizzati dalle organizzazioni partner di Sacrificio Quaresimale, gli Adivasi e i Dalit creano organizzazioni di base e gruppi di risparmio solidale. Al loro interno, in situazioni di emergenza, sono accordati prestiti vantaggiosi evitando di indebitarsi presso gli usurai che chiedono tassi d’interesse esagerati. Il successo passa dalla conoscenza delle tradizioni spirituali-religiose e culturali in quanto ciò dà un’enorme forza alle comunità, tanto quanto la consapevolezza dell’importanza dell’accesso alla terra. Sui propri campi le famiglie possono assicurarsi l’autosufficienza con metodi di coltivazione tradizionali, integrati con approcci agro-ecologici e sementi versatili, collaborando inoltre con le istituzioni statali di ricerca agricola. Da queste condizioni favorevoli, gli Adivasi e i Dalit ne risultano rafforzati nella loro fiducia in sé stessi e possono anche rappresentare i loro interessi a livello politico e candidarsi alle elezioni dei consigli locali.

Ecco che cosa possiamo fare grazie al suo aiuto:

  • 2’000 uomini e 2’000 donne fondano nuove organizzazioni di base e gruppi di risparmio solidale;
  • 1’000 famiglie si liberano dalla schiavitù del debito;
  • 2’000 famiglie agiscono per avere accesso alla propria terra;
  • 2’000 ragazze sono scolarizzate;
  • 50 donne sono elette nei consigli locali.

IndiaSuperficie nazionalePopolazioneSperanza di vitaAlphabetisierungReddito interno lordo pro capite
2'973'190 km²1,29 Mrd.66 anni62.8%1‘505 US-$
41‘285 km²7,9 Mio.83 anni99.6%81‘324 US-$
India
Superficie nazionale2'973'190 km²41‘285 km²
Popolazione1,29 Mrd.7,9 Mio.
Speranza di vita66 anni83 anni
Alphabetisierung62.8%99.6%
Reddito interno lordo pro capite1‘505 US-$81‘324 US-$

Progetti in India

India –
 Esempio di progetto

Migliorare le condizioni di vita di 4'000 famiglie di Adivasi

Di più

Programma nazionale India

Tobias Buser
Tobias Buser

Responsabile programmi India e Brasile

Mail
Ajoy Kumar
Ajoy Kumar Associates

Coordinazione

Tutti i documenti relativi a India si trovano

qui

Sostenga le persone in India