Filippine

Quando la fame e i tifoni non fanno più paura

I progetti di Sacrificio Quaresimale nell’arcipelago delle Filippine si rivolgono a famiglie contadine e di pescatori. Perché, in questo paese dove le conseguenze dei mutamenti climatici sono già realtà, essi rischiano di perdere tutto.

Da alcuni anni a questa parte i tifoni che si abbattono sulle Filippine sono sempre più devastanti e ogni volta i danni materiali sono ingenti e le perdite umane numerose. Però, invece di aspettare fatalmente che il disastro si ripeta, progetti concreti migliorano la capacità delle persone di prepararvisi e di contenerne i danni. Così le comunità costiere imparano a definire piani di allarme, di evacuazione, di messa in sicurezza e di primo intervento.

 

Sapientemente le colture sono diversificate e scaglionate meglio durante tutto il periodo dell’anno per minimizzare l’impatto di eventi atmosferici negativi. Grande impatto ha in questo ambito il lavoro su sementi locali adattate alle nuove condizioni e più performanti di quelle in vendita. La loro diffusione e l’impiego di concimi e insetticidi naturali è la chiave del successo di contadini che migliorano nettamente i loro raccolti.

 

Persone in grado di agire, sul piano locale e su quello nazionale

 

Ma anche il non rispetto dei diritti umani rappresenta una grave minaccia, soprattutto per chi abita in zone di alto interesse commerciale o minerario. Con progetti mirati Sacrificio Quaresimale è vicino alle popolazioni indigene la cui terra fa gola a grandi investitori, ma le cui aspettative non sono prese in giusta considerazione dal governo di Manila. A loro sono date innanzitutto le informazioni complete sul tipo di progetto e sugli impatti sull’ambiente e sul loro stile di vita. Viceversa l’opinione pubblica viene informata su avvenute violazioni dei diritti umani.

 

È data grande importanza al fatto che le comunità implicate restino compatte e che trovino al loro interno il consenso su ciò a cui non possono e non vogliono rinunciare. Grazie ad un lavoro di piccoli passi, a livello locale e in rete con altri su quello internazionale, si trovano soluzioni accettabili per tutte le parti coinvolte.

 

Ecco che cosa possiamo fare anche grazie al Suo aiuto:

  • migliorare l’alimentazione e la sicurezza di 35’000 persone grazie alla diffusione di metodi agricoli alternativi e a uno sfruttamento sostenibile delle coste marine;
  • rendere effettivo il diritto per loro di restare sulle terre ancestrali e di usufruire di basi vitali intatte grazie a un efficace lavoro di patrocinio.

Le popolazioni native filippine possono contare su di un importante sostegno

28.06.2016

A Tampakan nel 2019 dovrebbe iniziare la sua attività una delle più grandi miniere di oro e rame al mondo. Le popolazioni native però si oppongono.

Un super tifone si è abbattuto sulle Filippine

15.09.2018

Mangkhut, un super tifone, si è abbattuto sabato sull'isola di Luzon, nelle Filippine. Colpite anche le regioni in cui opera Sacrificio Quaresimale.

FilippineSperanza di vitaMortalità infantileReddito interno lordoPopolazione
69 anni3.0 %3 270 US-$98.39 Mio.
83 anni0.43 %82 430 US-$7.96 Mio.
Filippine
Speranza di vita69 anni83 anni
Mortalità infantile3.0 %0.43 %
Reddito interno lordo3 270 US-$82 430 US-$
Popolazione98.39 Mio.7.96 Mio.

Progetti nelle Filippine

Filippine –
 Esempio di progetto 1

Garantire il sostentamento delle famiglie di pescatori e pescatrici

Di più

Filippine –
 Esempio di progetto

Rafforzare la coesione sociale per convivere con la miniera di Tampakan

Di più

Programma nazionale Filippine

Helena Jeppesen
Helena Jeppesen

Responsabile programmi Filippine e Laos

Mail
Bembet Madrid
DevSouth Consultancy

Coordinazione

Tutti i documenti relativi alle Filipine si trovano

qui

Sostenga le persone nelle Filippine

1

Scelta dell’importo

Scelga l’importo desiderato